Ultima modifica: 9 luglio 2018
Istituto Comprensivo "G. e G. Robecchi" > Il laboratorio metafonologico alla Scuola dell’Infanzia di Gambolò

Il laboratorio metafonologico alla Scuola dell’Infanzia di Gambolò

L’incontro dei bambini della Scuola dell’Infanzia con i codici simbolico-culturali per cogliere le modalità di espressione.

a cura di Silvia Savini-Anna Maria Saveriano
Assunta Merola-Tiziana Arcolin

La Scuola dell’Infanzia rappresenta il primo contesto per l’incontro dei bambini con i codici simbolico-culturali (realizzando le prime forme d’apprendimento strutturato e formalizzato) e per cogliere le modalità di espressione di ogni bambino (progettando interventi educativi e didattici strettamente legati alle specifiche problematiche individuali). Nella Scuola dell’Infanzia, permette di fornire un primo approccio ai cosiddetti prerequisiti dell’apprendimento, vale a dire le fondamentali e specifiche abilità di base, tra cui rientra a pieno titolo il laboratorio fonologico, che permette di migliorare le competenze linguistiche. Il laboratorio metafonologico da una parte ha lo scopo di favorire nel bambino l’abilità di giocare con la veste sonora delle parole e di riconoscere i singoli suoni, che risultano strategiche nelle fasi iniziali del percorso di apprendimento della scrittura alfabetica facilitando, quindi, la capacità di analizzare il linguaggio verbale per poterlo rappresentare, a partire dalla scuola Primaria, attraverso un codice grafico condiviso.
Il laboratorio si è svolto principalmente nelle attività del pomeriggio e ha coinvolto tutte le sezioni con i bambini di cinque anni. La metodologia adottate ha previsto giochi verbali individuali e di gruppo, la rielaborazione delle esperienze attraverso i cartelloni e la costruzione di materiale (fash card, memory, tombole… per stabilire relazioni, associazioni raggruppare e classificare) e il passaggio sulla scheda come momento di formalizzazione e verifica.
Il materiale presentato a titolo esemplificativo del progetto è del gruppo delle sezioni Arancione e Rossa.
Gli step del laboratorio metafonologico sono stati i seguenti:
• dal nostro nome al riconoscimento del fonema iniziale;
• giochiamo a trovare nel gruppo i nomi che iniziano con lo stesso fonema;
• giochi con la voce per sperimentare la differenza tra suoni lunghi o brevi, continui (come mmmm, fff, sss) o esplosivi (p,t,k)…;
• conosciamo fonemi speciali: le vocali (troviamo le parole che iniziano con le vocali, raggruppiamo le parole che iniziano con le stesse vocali, “dettato di vocali”);
• cosa succede se le vocali incontrano le consonanti? Giochiamo con le mani: ba-be-bi-bo-bu
• giochi metalinguistici: i battiti di mani per individuare le sillabe iniziali e quelle finali; la fusione di suoni e sillabe per ricomporre le parole a partire dalle strutture fonologiche parziali; le catene di parole, in cui la sillaba finale della parola precedente deve essere la sillaba iniziale della parola successiva… il passaggio al lavoro su foglio;
• giochi per approcciarsi ai concetti di maschile/femminile, singolare/plurale.
La novità di quest’anno scolastico è stata la realizzazione di un percorso strutturato di quattro incontri gestito in collaborazione con il Consultorio “Il Sole” di Gambolò e la dott.ssa Giglio Lucia. Il laboratorio gestito dall’esperta esterna ha completato e arricchito (grazie anche al materiale che la dott.ssa Giglio ha lasciato alla scuola) il percorso gestito dalle insegnanti. Entrambi, poi, si sono perfettamente integrati con le altre attività scolastiche, attraverso un processo di rinforzo e potenziamento trasferito altre situazioni di gioco ed attività. In molti casi i bambini hanno riportato a casa l’attività svolta a scuola e anche i genitori hanno avuto la possibilità di conoscere il valore del laboratorio metafonologico.
I bambini hanno acquisito una migliore padronanza fonologica, anche nel caso dei bambini che presentano difficoltà di pronuncia di alcuni fonemi e che hanno trovato un clima “emotivo” accogliente e motivante, che ha permesso loro di migliorare a livello fonologico e anche a livello personale acquisendo migliore autostima, sicurezza e padronanza nell’esprimersi.

                                                                                    

Link vai su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi